Studio di assistenza tecnico-scientifica in viticoltura

Finalità della consulenza
Tutelare l’ambiente vigneto nell’ambito degli equilibri del territorio piemontese.
Ottenere ogni anno produzioni tecnicamente di valore, fortemente caratterizzanti l’ambiente pedoclimatico che rende unico ogni vigneto.

 

Consulenza tecnica

  1. Direzione tecnica agronomica di aziende vitivinicole piemontesi nelle differenti Province per i vari vitigni coltivati (lavoro svolto e in atto)
  2. Consulenza fitopatologica e fitosanitaria per la:
    a. Difesa convenzionale del vigneto
    b. Difesa integrata del vigneto
    c. Difesa biologica del vigneto.
    d. Applicazione di biotecnologie nel contesto di tutti i modelli operativi.
  3. Gestione dei vecchi vigneti al fine della loro conservazione:
    a. Prevenzione dalle malattie specifiche
    b. Cure colturali differenziate in vigneto
    c. Ripiantumazione specifica adattata al vecchio vigneto
    d. Nutrizione e/o ammendamento del suolo
    e. Gestione della nutrizione per via fogliare.
  4. Studio e progettazione per la realizzazione di nuovi impianti:
    a. Scelta del clone
    b. Eventuale selezione massale di biotipi autoctoni per la tipicizzazione della viticoltura aziendale, con la conservazione della storicità genetica
    c. Scelta del portinnesto
    d. Ipotesi di tracciamento e sesto d’impianto per il miglior rendimento quali-quantitativo del vigneto, nonché per la prevenzione dalle fisiopatie ricorrenti nei suoli autoctoni.
  5. Consulenza per l’allevamento Guyot e la potatura di produzione assecondante la naturale fisiologia della vite (contenimento del mal dell’esca, della difformità di sviluppo e benessere tra le viti nel medesimo appezzamento).

    Ambiente
  6. Consulenza per la cura, gestione e conservazione delle aree di vegetazione spontanea prossime ai vigneti.
  7. Integrazione e controllo dell’avifauna con l’installazione e ispezione dei nidi artificiali.
  8. Controlli sulla vegetazione del vigneto della micro-artropofauna utile.

Modello operativo

  • Il lavoro di controllo e consulenza tecnica in vigneto è svolto con due professionalità contemporanee e complementari:
    Consulenza e controlli relativi alla difesa fitosanitaria svolti sia come pianificazione degli interventi fitoiatrici indispensabili e/o occasionali in funzione delle stagioni.
  • Prevenzione agronomica specifica.
  • Consulenza e controlli relativi alla presenza di fisiopatie, alla regolarità della fenologia quali condizioni fondamentali per conservare livelli di produzione quali-quantitativa constante riducendo l’influenza su di essi dell’andamento climatico dell’annata.
  • Prevenzione agronomica specifica.

Disponibilità alla collaborazione
Alle Aziende che potrebbero essere interessate alla collaborazione si richiede una volontà di operare in viticoltura nel rispetto degli equilibri ambientali, sulla base della migliore sostenibilità, riferita alle caratteristiche del territorio in cui è presente il vigneto.
Al fine di perseguire gli obiettivi di qualità sopra menzionati, è pure necessario riconoscere la notevole importanza dell’operatività della pianta tramite l’equilibrio della propria fisiologia. Questo è perseguibile con attenti e mirati interventi colturali in verde, variabili per qualità ed entità nelle successive annate e con un’attenta rilevazione dello stato nutrizionale del vigneto.

L’attenzione riservata per un lavoro di consulenza aziendale volto all’intero complesso di esigenze è consistente; le eventuali nuove collaborazioni tecniche potranno essere pattuite in ragione delle esigenze aziendali e del tempo idoneo a soddisfarle in modo adeguato.
Le collaborazioni proposte potranno così essere programmate su differenti livelli, per quanto concerne l’impegno, i costi e le attese aziendali.
Si è in ogni modo disponibili per un incontro conoscitivo informale di analisi delle specifiche realtà.